Bafta 2015: il trionfo di Boyhood

La Royal Opera House di Londra ha ospitato la 68.ma edizione dei British Academy Film Awards, meglio conosciuti come BAFTA Awards, l’academy britannica ha decretato il successo del film di Richard Linklater Boyhood  che si porta a casa i premi per miglior film, regia e Patricia Arquette attrice non protagonista e supera il favorito The Grand Budapest Hotel  che, nonostante tutto, fa incetta di premi nelle categorie tecniche: miglior sceneggiatura, costumi della nostra Milena Canonero (la Meryl Streep dei costumi) colonna sonora, scenografie e l’amato Birdman.

Miglior Film inglese La teoria del tutto e migliori attori Eddie Redmayne e Julianne Moore.

1780849_10152751376929010_6765766085967615480_n

Di seguito la lista competa dei premi:

MIGLIOR FILM
Boyhood

MIGLIOR REGISTA
Boyhood – Richard Linklater

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
Grand Budapest Hotel – Wes Anderson

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
La Teoria del Tutto – Anthony McCarten

MIGLIOR FILM INGLESE
La Teoria del Tutto – James Marsh, Tim Bevan, Eric Fellner, Lisa Bruce, Anthony Mccarten

MIGLIOR FILM ANIMATO
The Lego Movie – Phil Lord, Christopher Miller

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Eddie Redmayne – La Teoria del Tutto

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Julianne Moore – Still Alice

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
J.K. Simmons – Whiplash

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Patricia Arquette – Boyhood

MIGLIOR COLONNA SONORA
Grand Budapest Hotel – Alexandre Desplat

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Citizenfour – Laura Poitras

MIGLIOR TRUCCO E PARRUCCO
Grand Budapest Hotel – Frances Hannon

MIGLIORI SCENOGRAFIE
Grand Budapest Hotel – Adam Stockhausen, Anna Pinnock

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ANIMATO INGLESE
The Bigger Picture Chris Hees, Daisy Jacobs, Jennifer Majka

MIGLIOR MONTAGGIO
Whiplash – Tom Cross

MIGLIOR SUONO
Whiplash – Thomas Curley, Ben Wilkins, Craig Mann

MIGLIORI EFFETTI VISIVI

Interstellar – Paul Franklin, Scott Fisher, Andrew Lockley

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Birdman – Emmanuel Lubezki

MIGLIOR MIGLIOR DEBUTTO INGLESE
Stephen Beresford (sceneggiatore), David Livingstone (Producer) – Pride

MIGLIOR FILM NON IN LINGUA INGLESE
Ida – Pawel Pawlikowski, Eric Abraham, Piotr Dzieciol, Ewa Puszczynska

MIGLIORI COSTUMI

Grand Budapest Hotel – Milena Canonero

EE RISING STAR

Jack O’Donnell

Annunci