David di Donatello tra noia e trash

32831_fb

Nessuna sorpresa per questa edizione dei David di Donatello, i premi italiani riservati al cinema d’autore. Il Capitale Umano di Virzì e La Grande Bellezza di Sorrentino si spartiscono i premi in una serata al limite del soporifero e contraddistinta dagli innumerevoli scivoloni del presentatore Paolo Ruffini, che credendo di svecchiare la consuetudine di questo tipo di evento, ha definito una visibilmente alterata Sophia Loren  “topa meravigliosa” , era totalmente impreparato sulla carriera di Bellocchio (avrà mai visto uno dei suoi film!)… Redarguito un pò da tutti, è stato gelato da Valerio Mastrandrea che ci ha regalato il miglior momento della serata e la miglior rivincita contro il trash e la sciatteria della conduzione di Ruffini, dimostrando che il format “Colorado-Mediaset – ItaliaUno” non paga.

Guarda il video

 

Di seguito tutti i vincitori:

 

Migliore film: Il capitale umano

Migliore regista: Paolo Sorrentino per La grande bellezza
Migliore regista esordiente: Pierfrancesco Diliberto per La mafia uccide solo d’estate.
Migliore sceneggiatura: Francesco Piccolo, Francesco Bruni, Paolo Virzì per Il capitale umano
Migliore produttore: Nicola Guliano, Francesca Cima per Indigo Film – La grande bellezza
Migliore attrice protagonista: Valeria Bruni Tedeschi per Il capitale Umano
Migliore attore protagonista: Toni Servillo per La grande bellezza
Migliore attrice non protagonista: Fabrizio Gifuni per Il capitale umano
Migliore attore non protagonista (con ex aequo): Valeria Golino per Il capitale umano
Migliore direttore della fotografiaLuca Bigazzi per La grande bellezza.
Migliore MusicistaPivio e Aldo De Scalzi per Song’e Napule
Migliore canzone originaleA’ Verità del film Song’e Napule.
Migliore scenografoStefania Cella per La grande bellezza
Migliore costumistaDaniela Ciancio per La grande bellezza
Migliore truccatoreMaurizio Silvi per La grande bellezza
Migliore acconciatoreAldo Signoretti per La Grande bellezza
Migliore montatore: Cecilia Zanuso per Il capitale umano
Migliori effetti digitali: Rodolfo MIGLIARI e Luca DELLA GROTTA per CHROMATICA per La grande bellezza.
Migliore film dell’Unione Europea: Philomena di Stephen Frears
Migliore film straniero: Grand Budapest Hotel di Wes Anderson
Migliore fonico di presa diretta: Roberto Mazzarelli, per Il capitale umano.
Miglior documentario di un lungometraggio: Stop The Pounding Heart – Trilogia del Texas, atto III di Roberto Minervini
Miglior cortometraggio: 37°4 S di Adriano Valerio
David Giovani: La mafia uccide solo d’estate
David di Donatello Web: Carlo e Clara
Premio speciale: Sophia Loren
Premio speciale: Carlo Mazzacurati
Premio speciale: Marco Bellocchio
Premio speciale: Andrea Occhipinti, Lucky Red.

 

Annunci