Immaturi – Il viaggio

Secondo capitolo delle vicende degli immaturi più famosi del grande schermo.

Se le cose si devono fare, si devono fare per  bene, allora dopo la sudata maturità, è d’obbligo la vacanza ignorante con i compagni di scuola.Con l’unica differenza che nessuno ne sentiva il bisogno.

Perchè si, sulla scia del successo del primo film, Genovese ci consegna una pellicola, decisamente scialba, scontata, dalla sceneggiatura frettolosa, nella quale l’intreccio è inesistente e i personaggi sono poco delineati, macchiette stereotipate, sembra quasi di essere ripiombati nel villaggio vacanze di  Jerry Calà e soci.Pensate che gli unici che sono riusciti a strapparmi delle vere risate sono stati Giovanna Ralli e Maurizio Mattioli e con questo ho detto tutto.Anzi no, oltre a loro due, un’altra coppia si è distinta: quella formata da Anita Caprioli e Paolo Kessisoglou, forse l’unico intreccio narrativo che funziona.

Davvero un peccato perché il cast poteva essere sfruttato decisamente meglio.

 

 

 

Annunci